DIVULGAZIONE COSMICA: L’ARRIVO DELLE SFERE, CON WILLIAM TOMPKINS

Stagione 6, Episodio 5


admin    05 ott 2016

130526_cd_s6e5_arrival-of-spheres_w_william-tompkins_cvr_0.jpg

David Wilcock: Va bene, bentornatI a "Divulgazione Cosmica". Sono il vostro conduttore, David Wilcock. Sono qui con Corey Goode. E in questo episodio, abbiamo un altro giro di incredibili rivelazioni da parte di William Tompkins, il nostro ingegnere aerospaziale di 94 anni.

Questo signore non ha accesso ad Internet. Non ha un indirizzo email. Nel momento in cui queste registrazioni sono state fatte era completamente all'oscuro di chi fosse Corey Goode o di ciò che aveva detto.

Eppure, quanto sta per dirci in questo episodio è ancora una volta una delle cose più importanti che abbiamo mai fatto in questo show, perché la quantità di correlazioni che state per vedere è veramente pazzesca.

Quindi, senza ulteriori indugi, andiamo a verificare che cosa Tompkins ha da dire. Vi farà ballare. Guardate.

* * * * * *

BLOCCO DEL SISTEMA SOLARE 

William Tompkins: Per quanto riguarda la nostra situazione ora, oggi, è stato accettato che abbiamo un certo numero di veicoli diversi, che in realtà sono dei pianeti cavi, che si muovono attraverso la galassia per monitorare i buoni e i cattivi, le guerre o meno, la gente che approfitta di altre persone su pianeti e stelle diverse, e che, circa un anno e mezzo fa, uno di loro ha parcheggiato appena fuori dal sistema solare.

2 Hollow Planet Monitoring

Ed è stato lì per un anno e mezzo. E questo veicolo è piuttosto grande, ed ha oltre 2.000 persone di diverse civiltà extraterrestre a bordo, in qualità di osservatori per monitorarci.

Ed è parcheggiata lassù, per monitorare quello che sta succedendo qui dal tempo dei romani, da molto prima dei romani.

Hanno bloccato gli extraterrestri che sono qui, che sono sottoterra nelle caverne, e non li lasciano partire, e non permettendo ai loro compagni di entrare.

Da quel che capisco, ci sono due obiettivi. Uno è quello di annullare il problema con il Sole.

Il Sole è vivo. Va bene? Le stelle sono vive. Penso sia difficile accettarlo. E hanno degli stati d'animo. E in sostanza, dobbiamo tornare al. . . Non la sto facendo complicata, ma dobbiamo tornare al centro della galassia.

Cosa succede là?

3 Stars

E non ci sono così tante stelle nella nostra galassia, rispetto a molte di quelle veramente grandi, ma tutte le stelle sono in qualche modo influenzate dal sole.

4 Sun Sneezing

Se il Sole starnutisce, tutte le nostre comunicazioni - radio, elettronica, tutto - ne è influenzato.

5 A Storm Of Electricity

Quindi c'è questo gruppo di persone, in qualsiasi modo le vogliate chiamare, che stanno tentando in primo luogo di annullare gli effetti su una regione, che non è solo il sistema solare o il sistema della nostra stella, ma lo fanno come occupazione, in modo che i livelli delle catastrofi, delle cose che causano pericolo alle persone e al pianeta, siano minori.

Quindi possiamo essere facilmente influenzati. I nostri atteggiamenti, i nostri atteggiamenti quotidiani, possono essere modificati. Possiamo essere davvero dei buoni Repubblicani, e per qualche motivo cambiamo e diventiamo [Democratici].

6 Sphere 2

Gli esseri che si trovano in quella sfera, non sono d'accordo con il Sole. Questa è solo una delle cose con cui non sono d'accordo.

Sono molto preoccupati che i Rettiliani implementino delle situazioni che non sono tollerabili nel loro modo di vivere, e questo deve essere corretto.

Devono aver fatto il loro dovere abbastanza a lungo da sentire che quel piccolo pianeta Terra ne ha avuto a che fare per un periodo lungo a sufficienza, e che questo deve venir corretto.

* * * * * *

David Wilcock: Bene. Beh, questa era roba molto, molto interessante - così tante correlazioni che saltano fuori dappertutto. Non so nemmeno da dove cominciare.

Corey Goode: Pieno zeppo di informazioni.

David: Inizia parlando di oggetti di dimensioni planetarie, che è ormai considerato un fatto comune dagli addetti ai lavori, che ci siano varie specie di extraterrestri che vanno in giro e, ha detto, a monitorare degli altri sistemi solari con questi oggetti di dimensioni planetarie.

Cosa pensi che stiano monitorando esattamente?

Corey: A quanto pare, ci sono dei gruppi che vanno da stella a stella, o da un ammasso stellare all’altro, perfino in tutta la galassia, che stanno monitorando i progressi dei diversi mondi, e monitorano anche per vedere se c'è qualche intervento che si è verificato da parte di gruppi esterni, il quale . . . sarebbe come rompere una sorta di [clausola di] non-intervento, come in "Star Trek". . .

David: La Prima Direttiva.

Corey: La Prima Direttiva.

David: Quindi ha ricordato che questi oggetti di dimensioni planetarie cercano pure di vedere se c'è una guerra, se stia avvenendo qualcosa di ingiusto. Così, in alcuni casi, potrebbero anche prendere delle misure pro-attive per mantenere La Prima Direttiva?

Corey: Sì, ma in un modo che non interferirebbe apertamente con gli abitanti di un certo pianeta che vogliono progredire da soli.

David: Allora, egli sembra dire che crede che quello che sta succedendo qui, che una di queste sfere stia prendendo delle misure pro-attive qui.

Corey: C'è stata dell’Intelligence. E penso che tu abbia riferito su qualcuno, credo negli anni '80. Uno dei tuoi informatori ti ha detto che uno di questi tipi di oggetti, una sfera tangibile molto grande, era entrata e incrociava attorno a diversi pianeti.

David: Sì, l’hanno chiamato Il Ricercatore, e aveva dei portelloni che quando si aprivano erano larghi 800 miglia...

Corey: Wow!

David:. . . e ne uscivano astronavi di ogni tipo. Ed era oscuro. Non si riusciva davvero a vedere bene all'interno quando si apriva, ma si apriva come un cerchio.

Corey: Giusto. Dunque, la mia Intel non mi ha detto che ci sono questi tipi di veicoli sferici, al di fuori del nostro sistema solare, che impediscono alla gente di andare e venire.

L'intelligence che ho avuto era che le sfere che sono entrate erano delle sfere energetiche. Quindi questa potrebbe essere una Intel diversa, o potrebbe essere dell’Intel che è stata riportata dopo essere passata attraverso diverse fonti, e quindi è un po’ come il gioco del telefono.

David: Giusto.

Corey: Cambia un po’ mentre passa [da uno all’altro]. E se le persone hanno delle agende diverse, la possono abbreviare un po'.

David: Ora, voglio affrontare questa cosa, perché non voglio che la gente nella sezione dei commenti pensi che, "Oh, beh, hanno smontato William Tompkins."

C'è un piccolo problema nella sua formulazione, di cui dobbiamo parlare qui, e cioè che egli parla, prima di tutto, di un anno e mezzo fa, che una sfera si è mostrata al di fuori del nostro sistema solare. Ma poi ha detto che è stata qui fin dall'epoca romana.

Corey: Penso che probabilmente voleva dire che queste sfere sono andate e venute a partire da quel periodo.

David: Bene. Quindi pensi che il fatto che l’abbia detto, che deve averlo sentito da qualcun altro, che si trattava di Intel che aveva ricevuto?

Corey: Assolutamente. Sì.

David: Bene.

Corey: Era dell’Intel che era filtrata dai [piani] più alti dei Programmi Spaziali Segreti.

David: Potresti, brevemente, prima di discutere qui delle linee temporali, brevemente ricordarci come è iniziata la barriera esterna?

Qual è stato l'incidente che ha portato alla sua creazione, e quando?

Corey: Allora, queste sfere energetiche erano entrate nel sistema solare per un certo numero di anni, sia attraverso il Sole che dall’esterno del sistema solare. Quindi sapevano che queste sfere erano in giro e che queste sfere li stavano monitorando.

David: La Cabal sapeva?

Corey: La Cabal sapeva. E gli abitanti. . . Pensavano che le sfere fossero piene di alieni. E cercavano di far loro dei cenni per comunicare e non ottenevano nessun tipo di risposta.

Così, in un primo momento, hanno pensato che fosse il ritorno degli dei sumeri, e molti di loro erano davvero eccitati. Ma ben presto hanno scoperto che questo non era un gruppo che arrivava per aiutarli.

Quindi, a un certo momento, hanno deciso di utilizzare una nuova arma sperimentale. L'arma vera e propria era in Australia, e ho scoperto che la mira è stata presa da qualche parte in Africa, in Sud Africa.

David: Mm. Ok.

Corey: Hanno serrato la mira su una delle sfere di dimensioni della luna, che era solo un po’ distante dalla [nostra] Luna, e le hanno sparato. E quando lo hanno fatto, l'energia è stata semplicemente reindirizzata alla posizione da cui era stata sparata, e ha distrutto una parte di quella base e ucciso un sacco di gente.

David: E come ho riferito, l'ISS [Stazione Spaziale Internazionale] l’ha catturato in video.

7 Red Sphere

C'è un laser rosso con un po' di luce rossa che splende attorno a qualcosa, e, in effetti, la NASA ha dovuto fare una dichiarazione pubblica in cui si diceva: "Oh, questo era solo un test per cercare di creare una stella artificiale con la tecnologia laser."

8 Tech Times Article

Quindi hanno effettivamente dovuto smentirlo ufficialmente. Per dire quanta eco abbia avuto.

Corey: Sì. È piuttosto ridicolo.

David: Quindi, quali sono state le conseguenze di questo attacco ad una sfera? Come ha cambiato la partita?

Corey: Quando si è verificato l'attacco, quella che chiamano la Barriera Esterna è stata immediatamente istituita, che fondamentalmente era una di queste sfere giganti che ora era più grande di tutto il nostro sistema solare e conteneva il nostro sistema solare.

David: La sfera ampliata?

Corey: Sì. Al livello in cui sono questi esseri, in realtà è irrilevante. La dimensione . . . Non ha molta importanza.

David: Giusto.

Corey: Così hanno stabilito questa barriera esterna per impedire a chiunque di fuggire o di chiamare rinforzi.

David: Ora, dato il fatto che Tompkins è stato intervistato all'inizio dell'estate del 2016, che è questo filmato che stiamo vedendo, è un anno e mezzo fa dal momento in cui stava parlando, che questo è accaduto, nel dicembre 2014.

Corey: Sì, ed è questo che mi porta a credere che ci fosse qualche accavallamento di qualche altra Intelligence sopra di lui, mentre filtrava verso il basso, perché ci sono state delle segnalazioni di queste sfere giganti fisiche che andavano e venivano, ma durante questo periodo di tempo è stata una sfera energetica gigante che incapsulava il nostro sistema solare, per impedire alla gente di andare e venire.

David: Quindi, forse è per quello che ha pensato che c'era solo una sfera?

Corey: Corretto.

David: Wow! Il mio ruolo in questo show è quello di farti delle domande, ma devo proprio fare una dichiarazione personale, che è che trovo veramente impressionante che la sua data sia esattamente la stessa di quella che tu ci hai detto, e lui non ha accesso a te in nessun modo.

Corey: Giusto.

David: Come ti sei sentito quando l’hai visto?

Corey: Beh, penso che hai visto lo sguardo che avevo. . .

David: Sì.

Corey:. . . durante il video. È davvero bello che qualcuno lo convalidi. E come ho detto prima, sono molto scioccato che così tante informazioni dettagliate siano arrivate attraverso Tompkins.

David: Penso che possa essere difficile, per le persone che guardano questo show, capire veramente come tutto questo sia reale. Questo non è intrattenimento. Non è fantascienza. E le cose che ti sono successe stanno filtrando attraverso l'intera infrastruttura del programma spaziale.

Corey: Corretto.

David: Allora, quando ha detto che le stelle sono vive, come rispondi?

Corey: Quando guardavo negli smart pad di vetro, c’erano gruppi diversi che avevano delle idee più esoteriche sulle cose, e altri gruppi che avevano idee più pragmatiche, più scientifiche sulle stelle e la natura delle stelle.

E ho visto dei rapporti in cui credevano che stelle e pianeti fossero vivi. Ma non ho visto nessuna informazione a proposito della parte scientifica, che era in cima al briefing nello smart pad di vetro, sul fatto che le stelle fossero vive.

David: Beh, hai letto abbastanza della Legge dell'Uno per vedere che c'è un sacco di accavallamenti tra la Legge dell'Uno e ciò che hai sperimentato nel programma spaziale, giusto?

Corey: Giusto. Giusto.

David: E la Legge dell’Uno dice che le stelle sono vive.

Corey: Giusto.

David: Quindi questo è un bel punto di correlazione.

Corey: Lo è.


David: Quando parla dell’idea che il Sole starnuti, sembra pensare che gli esseri nella sfera stiano lavorando contro il sole, che a loro non piaccia ciò che il sole sta per fare. Non sono sicuro di essere d'accordo con lui su quel punto particolare. Cosa ne pensi?

Corey: Beh, la cosa più interessante è che nei briefing, "starnuto solare" è la terminologia utilizzata. Quindi ha ottenuto la mia attenzione.

David: Lo è?

Corey: Sì.

David: Davvero?

Corey: Sì. Questa era una delle descrizioni. Si aspettavano che il Sole "starnutisse". Di modo che ha ottenuto la mia attenzione.

David: Ora, immagino che se le persone lo guardassero da un un punto di vista fisico, lo potrebbero vedere solo come una catastrofe, se non comprendessero il cambio dimensionale.

Tu cosa ne pensi?


Corey: Giusto. E nell'ambito dei programmi spaziali, si hanno idee diverse su ciò che succede quando accade un evento solare. Alcuni di loro si aspettano quello che viene definito come un "raccolto spirituale".

Alcuni di loro si aspettano forse un decennio o due per ricostruire l’infrastruttura che perderemmo, e alcuni di loro si aspettano che sia come un evento a livello di estinzione. Quindi non tutti sono d'accordo su quello che accadrà, ma tutti sono d'accordo che sta per succedere una sorta di "starnuto solare".

David: Beh, ancora una volta, è davvero notevole che la sua descrizione di ciò che queste sfere fanno, sia esattamente ciò che tu hai raccontato in questo show.

Corey: Giusto. E lui diceva che c’era una sorta di rapporto conflittuale tra la sfera e il Sole, quando l’informazione che io ho ricevuto era che queste sfere sono qui per, suppongo, deflettere l'energia fino a quando siamo pronti a ricevere un vero urto .

David: Quindi in realtà stanno aiutando il Sole a fare ciò che sta facendo, ma a farlo forse più precisamente o al momento giusto.

Corey: Giusto. Stanno aiutando il Sole a passare attraverso una transizione.

David: Quando ha detto che ci sono 2.000 extraterrestri all'interno di questa sfera e che ci sono diverse civiltà, come ti pare quella parte della sua dichiarazione?

Corey: Beh, qualche Intel su queste diverse sfere è stata che erano un po’ come confederazioni di centinaia di pianeti diversi.

David: Oh!

Corey: Non ho sentito che ce ne fossero 2.000. Non ho avuto questa informazione precisa.

David: Ma lui l’ha detto, quindi deve averlo sentito da qualche parte.

Corey: Giusto. Potrebbe essere stato informato su una di quelle sfere, che tu hai visto entrare, o che ti hanno detto che è entrata negli anni '80.

David: Giusto.

Corey: E quella avrebbe potuto essere una piena di centinaia o migliaia di specie diverse.

David: Da quello che hai descritto prima, non sembrava che questi tipi sarebbero stati in grado di ottenere molte informazioni specifiche su chi fosse all'interno della sfera, dal momento che le sfere non parlavano nemmeno, con il PSS.

Corey: Giusto. E come ho detto, la prima volta che sono entrate, hanno pensato che fosse il ritorno degli dei sumeri. Molti di loro erano davvero felici. E da allora, nel periodo in cui non sapevano chi ci fosse nelle sfere o a che cosa servissero, probabilmente hanno speculato parecchio.

David: Dunque, un'altra cosa interessante che ha detto è che queste sfere avevano due scopi, che uno degli scopi era quello di monitorare l'attività del Sole e lo starnuto che sta per fare, e che l'altro aveva a che fare con i Rettiliani, e fare in modo che non si approfittassero troppo di noi.

Allora, di nuovo, voglio dire, come hai reagito quando l’ha detto?

Corey: Dà molta soddisfazione sentire qualcuno che ha le credenziali e l’esperienza di Tompkins, esprimersi apertamente e convalidare ciò che ho detto.

David: Sembrerebbe che sia lui, sia la sua gente, siano ben consapevoli del problema costituito dai Draco. Ne ha parlato assieme alla Germania nazista.

Corey: Sì.

David: Quindi ora sta dicendo che c’è un legame diretto tra le sfere e la sconfitta dei Draco.

Corey: Giusto.

David: Allora, ancora una volta, è come se, o qualcuno stesse guardando il nostro show e gli stesse passando queste informazioni, oppure tutto ciò è vero. È come se in realtà ci fossero solo due scelte.

Corey: Giusto. Giusto. E quello che hai detto è esattamente quello che dicevo io. Le sfere sono venute qui non per sconfiggere i Rettiliani, ma per creare un ambiente in cui possiamo ripulire il nostro casino.

David: Giusto.

Corey: E sono qui per attenuare le energie esplosive che ora e in futuro arriveranno dal Sole. Ecco, questo è il punto.
David: Adesso vedremo Tompkins in una discussione su un gruppo di esperti con i quali ha lavorato, e un evento molto divertente che coinvolge un veicolo extraterrestre. Quindi, guardiamo.

* * * * * *
SCHEMI DI PROPULSIONE CONVENZIONALI PROPULSION

William Tompkins: Qual era la missione principale, e cosa facevano le persone in questo gruppo di esperti della Douglas? E una delle aree più importanti era una cosa con cui sono usciti, che è "Schemi di propulsione non convenzionali". Oh mio Dio.

8a Douglas Unconventional Propulsion Schemes

E così tutti hanno avuto modo di lavorarci, e tutti cercano di trovare un metodo diverso di propulsione. E così eccoli qua. [Tompkins sorregge una fitta serie di documenti tenuti assieme da un grande fermaglio.]

Ed entra nell’aggiornamento di cose che pensavamo fossero futuristiche, ma ciò a cui realmente si rifà è la conoscenza delle diverse missioni che devono essere attuate.

E così, insieme alle informazioni da mettere in questo [rapporto], il Vice Presidente di Ingegneria mi ha pure nominato Divulgatore della Ricerca Spaziale, qualunque cosa sia. Ok?

Quindi eccomi bloccato con tutta la posta che arriva dalle diverse organizzazioni associate a Douglas. E alcune delle cose interessanti che arrivano trattano di un gruppo di persone sulla spiaggia, che è a pochi isolati di distanza, che erano lì nel pomeriggio di domenica, e uno dei manager di Douglas, un manager di ingegneria, era lì con la sua famiglia

9 Santa Monica Beach

E dunque alla Northrop, Jack Northrop aveva costruito le sue nuove ali. E le fa sempre più grandi. E ha buttato via le vecchie cose del motore a pistoni per metterci i nuovi motori a reazione.

10 Max Stanley

E allora c'è un ragazzo di nome Max Stanley, che è il capo pilota collaudatore per la Northrop.

11 Test Pilot In Blue Flying Wing

E sono in ritardo con i programmi di volo sul bombardiere B-49 Flying Wing [Ala Volante].

Dunque sono circa le 11:00, è una bella giornata, e Max arriva, e accende la cosa e decolla, e la pista è metà di quello che dovrebbe essere, visto che ogni volta butta giù la recinzione alla fine della pista. Ora la recinzione la lasciano per terra.

12 Flying Wing Taking OffComunque, vola a sud, si affaccia sul mare, e ora vola a nord come se avesse intenzione di andare alla Edwards Air Force Base, nel deserto.

Quindi, ovviamente, ciò significa che deve risalire la spiaggia a Santa Monica e oltrepassarla. E un sacco di gente ha visto i voli di prova che andavano e venivano.

E così all'interno della cabina di pilotaggio in quel momento, con Max e il suo ingegnere del test di volo, solo loro due, l’ingegnere di volo dice: "Ehi, Max, cos’è quello?"

Ed ecco arrivare questo piccolo UFO, che vola proprio accanto a loro - proprio vicino all'ala - ok? A 10-piedi [3m] dall'ala.

13 Flying Wing And UFO 1

E sta mostrando il dito [medio] a Max. Poi procede, di fronte a tutte queste persone - la spiaggia è piena di gente - si muove di fronte a Max, così ora Max lo ha proprio a. . . 10 piedi dal suo parabrezza, ok?

14 Flying Wing And UFO 2

E si ribalta all'indietro e gli gira attorno, vien fuori da sotto, sale, e gli gira sopra, gli mostra un altro dito, e torna di nuovo dietro.
Poi vola via fuori dall'ala e svolta e fa il giro dell'ala. Lo ha fatto per circa 10 minuti.

Ormai tutti. sulla spiaggia, sono in grado di vedere quanto succede, visto che sono solo a 6.000 piedi [circa 1800m].

E quindi il direttore Douglas, che era sulla spiaggia in quel momento e ha visto tutto, naturalmente sapeva cosa stava succedendo. E comunque, mi ha scritto una lettera in cui lo ha descritto come una delle testimonianze di roba locale sugli UFO.

15 Memorandum 2 12 53

Ne ricevevo due o tre ogni settimana da zone diverse, e alcune di loro provenivano dalle aree dei test delle basi aeree.

16 Memo Eye Witness Account Of A Flying Saucer

E così abbiamo ottenuto un sacco di dati, e i nostri dati sono poi diventati parte delle informazioni che ci sono in questo documento.
E quindi poi le diverse persone facenti parte del gruppo segreto dei 200 esperti, hanno ricevuto diversi incarichi da quanto è qui dentro. [Alzando la spessa raccolta di documenti] E questo è più o meno il modo in cui questa cosa funzionava.

* * * * * *

David: Bene. Quindi qui descrive questo documento su oggetti volanti non convenzionali e sulla propulsione non convenzionale.

Nel suo libro entra molto in dettaglio a questo proposito, molto più di quanto abbiamo visto qui, e ha detto che questo è stato il punto focale che ha determinato la nascita del programma spaziale.

Hai mai visto uno di questi vecchi documenti sullo smart pad di vetro?

Corey: Ce n’erano un sacco che erano così banali che non li ho guardati. Ma ce n’erano. . . Molte volte, quando si tirava fuori qualcosa nello smart pad di vetro, erano documenti degli anni '40, '50, '60, ed era presentato come. . . appariva come un documento.

David: Dunque, lui afferma che il documento PM 624 indagava sui diversi tipi di sistema di propulsione per le diverse esigenze che si evolvevano nel programma spaziale. È davvero incredibile una storia del genere. Allora, tu cosa pensi che fossero le loro necessità?

Corey: Beh, dipende. Se un veicolo fosse una nave di rifornimento, non avrebbe per forza bisogno, a meno che viaggi con un gruppo portante, non avrebbe bisogno di tenere il passo con molte delle navi che fanno viaggi interstellari, se lavoreranno solo qui nel sistema solare.

Sai, hanno diversi tipi di propulsione. Hanno unità temporali, unità di torsione, propulsione elettromagnetica. E queste provengono da differenti gruppi non-terrestri.

Alcuni di loro sono così avanzati che usano delle unità temporali che, non importa dove siano nel tempo e nello spazio, [Corey schiocca le dita] possono essere qui ora.

Quindi, se ci mettono su le mani, sì, lo vorranno utilizzare forse da mettere nel loro programma ICC [Conglomerato Interplanetario delle Imprese], dove hanno la tecnologia più nuova e più avanzata, per poi diffondere un po 'di queste informazioni agli altri programmi, o fornire la tecnologia per aggiornare i vascelli che sono già lassù.

David: Mentre se c’è un tipo che è come un autista di camion e fa la spola con un bus o qualcosa del genere, non si vuole che lui abbia nessuna capacità straordinaria.

Corey: Giusto.

David: Se dovesse cercare di distaccarsi o qualcosa del genere, non si vuole che lui sia in grado di fuggire.

Corey: Giusto. Sì. E di solito, nella maggior parte di queste imbarcazioni, c’è una funzione di ritorno-a-casa, che se qualcuno cerca di essere disonesto, loro possono spingere un pulsante e la nave ritorna semplicemente al luogo da dove era partita.

David: Così è stato piuttosto divertente ascoltare questa idea di uno UFO che gira intorno a un aereo e che gli mostra il dito. Ora, credo che io e te. . . Nessuno di noi è davvero in chiaro se ci fosse un occupante che ha effettivamente esteso il suo dito medio?

Corey: A me è sembrato così.

David: O un’appendice appropriata.

Corey: Sì.

David: Così è sembrato.

Corey: Sì. di regola, direi che questo era uno dei piloti del Programma Spaziale Segreto. Sono una razza a parte. Se ti ricordi il film "Top Gun", quanto questa gente sia spavalda e arrogante e sicura di sé, moltiplicalo per 100, visto che sono il meglio del meglio. Volano nello spazio. Pilotano delle cose che nessuno ha il permesso di sapere [che esistono].

David: Nel periodo di tempo che egli cita, il 1955, e il lavoro alla Douglas Aircraft - a che punto era la parte americana in quell'anno?

Corey: Nel 1955 non credo che fosse molto sviluppata. Questa sembra che potrebbe eventualmente anche trattarsi di una delle navi distaccate dei tedeschi, perché è durante questo periodo che le navi distaccate dei tedeschi si mostravano.

David: Ci sono dei veicoli tedeschi che hanno il vetro abbastanza trasparente da poter vedere il pilota all'interno a quel modo?

Corey: Sono sicuro che ce n’erano. La maggior parte dei veicoli che i tedeschi avevano, di cui ero al corrente, utilizzavano sistemi di imaging che. . . l'esterno era totalmente solido e potevano vedere a 360 gradi e sopra e sotto, dall'interno, attraverso i sistemi di imaging che c’erano sull'esterno dell'imbarcazione.

David: Mm. Va bene. Beh, ora abbiamo ancora una parte della sorprendente testimonianza di Tompkins, che riguarda il leggendario padre della NASA, lo scienziato tedesco espatriato Wernher von Braun. Diamole un'occhiata.

* * * * * *
WERNHER VON BRAUN

William Tompkins: Devo dire, al reparto Ingegneria della Douglas c’erano i migliori tipi con cui io abbia mai lavorato. Erano i principi.

La Douglas era nota per i surfisti. Così, quando von Braun è venuto alla Douglas per scoprire perché aveva perso il contratto per l'IRBM e voleva sapere chi diavolo lo aveva fatto e chi è questo tipo, Tompkins. . .

17 Wernher Von Braun

Ad ogni modo, lui arriva. E dunque in quel momento avevamo tipo 900, 800 tavoli da disegno su un piano e circa 600 al piano di sotto. E noi eravamo al secondo piano.

Allora, quando lo hanno portato. . . Il Vice Presidente di Ingegneria ha portato von Braun al secondo piano. Sapevo che stava arrivando, così mi sono precipitato su uno sgabello ad un tavolo da disegno. E così facevo finta di disegnare, ma tutti sapevano che era per finta.

E quindi ha dovuto camminare attraverso tutti gli 800 tavoli da disegno per arrivare da Tompkins, che stava nel mezzo. E l'ho fatto apposta. E perché continuava a ricevere feedback provenienti da diversi subappaltatori quando è giù nella sua struttura, su quel maledetto surfista della California, e voleva incontrare quel surfista.

William Tompkins

Ma allora avevamo probabilmente 40 di questi [Alza alcuni dei documenti] in un pacchetto, e così voleva sapere tutto quanto, su come facevamo tutto.

E ce n'era uno di questi che era davvero molto bello, una sorta di dispregiativo, ed era sul V-2 tedesco.

E così la segretaria me l’ha portato e me l’ha consegnato, mentre lui è lì, e voleva che le dicessi che cosa dovevo farci. E quasi quasi è venuto giù tutto il reparto d’ingegneria.

Ma il punto è che era venuto perché voleva davvero scoprire come questo gruppo di ragazzi che erano in realtà soltanto dei semplici surfisti - che disegnavano elevatori e quant'altro. . . E se ne andò con la coda tra le gambe. Ha funzionato bene.

* * * * * *

David: Allora, è comune che ci sia questo tipo di scherzi all'interno di una struttura come questa, in cui perfino qualcuno di alto rango come von Braun arriva e poi gli viene mostrata una illustrazione offensiva o qualcosa sul suo lavoro?


Corey: Un sacco di questi ingegneri sono dei personaggi, ma questa cosa è stata piuttosto impudente, secondo me.


David: Sì. Voglio dire, mi immagino che in alcune delle cose che hai descritto, che il clima sia così opprimente che l'idea di cercare di schiacciare i piedi ai tuoi superiori non sarebbe mai da consigliare.


Corey: Sì, non è consigliabile in nessuna situazione. Ah, ah.


David: Ah, ah, ah. Va bene. Beh, il tempo per questo episodio è terminato. Spero che vi siate divertiti vedendo come tutto questo si dispiega. È davvero incredibile tornare indietro e guardare la quantità di conferme che stiamo ricevendo sulle sfere giganti, il blocco del sistema solare, ciò che sta realmente accadendo qui con l'agenda delle sfere, lo starnuto solare, i Draco.

Ci siamo occupati di un sacco di roba qui. Questa è "Disclosure Cosmic". Sono il vostro conduttore, David Wilcock, e vi ringrazio per la visione.

Traduzione: Rashmi B.


Politica di utilizzo: Si prega di pubblicare 1/3 di questo articolo e un link a questa pagina per il resto dell’articolo. Si possono fare citazioni prese da altre parti dell’articolo. Gradiremmo che tutti coloro che ri-pubblicano queste informazioni seguino questo standard.

Loading...