Divulgazione Cosmica: Incontri con antiche sentinelle

Stagione 6, Episodio 3


admin    21 set 2016

130171_cd_s6e3_encounters-with-ancient-sentinels_cvr.jpg

Non dimenticare di iscriverti a Gaiam TV per poter guardare Corey in questo ed in altri episodi di "Divulgazione Cosmica". 

David Wilcock: Ok, bentornati a “Divulgazione Cosmica”. Sono il vostro conduttore, David Wilcock:. Siamo qui con Corey Goode. Corey, bentornatoallo show.

Corey Goode: Grazie.

David: Cosa succede in seguito, in questa nostra grande storia?

Corey: Beh, in seguito sono finalmente riuscito a ripetere il viaggio su Venere, quello che avevo già fatto, ma che non eravamo riusciti a completare, perché c’era un qualche conflitto nella pianificazione con un altro gruppo di che stava visitando Venere.

2 Corey

 David: Beh, sembra abbiate avuto anche un po' come un confronto, giusto? Ci sono delle navi che sono tipo in orbita attorno a Venere, e ho avuto la sensazione che non volevano che voi vi avvicinaste di più, ed era quasi come una situazione di stallo militare o qualcosa del genere.

3 Venus And Ships

Corey: Beh, ce n'era una che ci bloccava, ma la comunicazione era in corso tra Kaaree e loro, presumo. Si è seduta in silenzio e poi mi ha detto che avremmo dovuto tornare.

David: Dunque, hai citato nel tuo aggiornamento [Corey Goode Aggiornamento Intel Parte 2] che il 3 di agosto [2016] ti è stato detto di prepararti per questo [viaggio], ma era solo per fare in modo che tu arrivassi pronto.

Corey: Giusto.

David: Quindi come ti sei preparato?

Corey: Ho fatto del mio meglio per meditare e pormi nel giusto stato d'animo, perché a Gonzales era stato rifiutato l’accesso.

David: Allora Kaaree ti ha dato qualche istruzione specifica su come prepararti per questo viaggio?

Corey: No, mi ha solo detto di prepararmi, che stava per succedere.

David: E sapevi che Gonzales era stato portato via, e cosa ha detto la Sentinella a Gonzales in quel momento sul perché non poteva entrare?

Corey: Che gli mancava l'umiltà.

David: Mancava di umiltà?

Corey: [Annuisce.]

David: Quando hai avuto effettivamente l'opportunità di visitare Venere?

Quando è successo?

Corey: Circa una settimana dopo. Ero sdraiato nel letto, e un flash luminoso, proprio come la prima volta che sono stato trasportato fino al regno degli Anshar. E dopo il flash, dopo che mi si è schiarita la vista, ero in piedi accanto a Kaaree e ad altri due Anshar in un luogo tipo un atrio che portava nella zona dove sono parcheggiate le loro navi, nel loro hangar.

David: Quindi qui sei ancora nella Terra Interna, a questo punto.

Corey: Sì.

David: Ok.

Corey: Così mi hanno condotto dentro. Siamo entrati all'interno di uno dei bus degli Anshar, quello con i sedili blu, e un vortice di luce blu si è aperto sopra di noi nel senso della lunghezza, così. Ci siamo passati attraverso. E come l’abbiamo attraversato, ci siamo trovati sopra l'oceano e un altro vortice di luce blu si trovava sotto di noi.

4 Anshar Bus

David: Interessante.

Corey: L'imbarcazione non è si è alzata nel senso della lunghezza. [Corey mostra il naso rivolto verso l'alto.] Era ancora di traverso, piatta, intendo parallela al suolo. È sparata dritta in aria e nello spazio attraverso questa piccola area che loro hanno il permesso di perforare da dentro a fuori e viceversa per attraversare l'atmosfera.

David: Teh.

Corey: Quindi, una volta partiti, è stato tranquillo. Non abbiamo avuto problemi né nell’andata né nel ritorno, come era successo l’altra volta.

David: Nessuno vi ha sparato addosso, in altre parole. Ah, ah, ah.

Corey: Giusto. Ma quello è stato nel mezzo del conflitto, qualunque fosse, che era in corso al Polo Sud.

David: Giusto.

Corey: E questa volta ci ha portato su Venere. Ci hanno portato su Venere. E questa volta il viaggio è stato tipo di 10 minuti. E 'stato molto più veloce di quello scorso.

David: Però.

Corey: E ci siamo fermati quasi nella stessa posizione dell’altra volta, e siamo restati lì per un po', e lei era lì seduta come se stesse facendo qualcosa nella sua mente. E poi ha detto, "Va bene, abbiamo il permesso.

Sei pronto?"

E ho risposto: "Sì, più pronto non si può."

David: C’erano altre imbarcazioni nell’atmosfera in quel momento?

Corey: No. L'unica cosa che si vedeva nella tecnologia degli Anshar, sembrava un asteroide e dei detriti che erano nell’atmosfera molto esterna di Venere, catturati nel suo campo gravitazionale.

David: Interessante. Ok.

Corey: Quindi, una volta indicato che ero pronto, ci siamo diretti verso Venere ad un tasso di velocità altissimo, perforando le spesse nubi. A malapena ne ho percepito il colore giallastro, le abbiamo attraversate così in fretta.

E poi ci siamo fermati a circa 1.000 piedi [305 metri] dal suolo, e ho guardato in giro, e ho visto questo terreno che sembrava fosse stato eroso da un sacco di vento e di pioggia, un po' come quello che si vede sulla Terra.

Sembrava che una volta ci fossero delle montagne che erano state erose, e sembravano quasi delle persone. Sembravano quasi scolpite da una mano intelligente.

Stavo osservando questa cosa, quando tutto ad un tratto il soffitto e il pavimento sono diventati trasparenti, proprio come era successo nel nostro volo di ricognizione sull’Antartide.

David: Giusto.

Corey: E ho guardato giù, e ho visto un grande edificio, gigante, a forma di H, piazzato all'interno di un cratere.

David: Mm.

Corey: E gli eravamo abbastanza vicini da vedere che c'era una linea che lo attraversava. . . Tipo qui c’era la H, una linea lo attraversava tutto, che in pratica lo divideva in due edifici.

5 H Bldg

David: Mm.

Corey: Ed eravamo lì fermi, e giù in fondo ho visto un flash che abbiamo potuto vedere grazie alla tecnologia. Appena si è verificato, siamo scesi ad un tasso molto elevato di velocità.

6 Bus Entering Crater

David: Si sente l'accelerazione?

Corey: No. Non sentivo l’inerzia, ma la mia mente, credo, mi giocava brutti scherzi, e ho sentito quella sensazione di cadere che si prova nello stomaco.

David: Mm.

Corey: Ma non si sentiva nessuna inerzia. E ci siamo fermati sul fondo, e la enormità di questi due edifici che erano. . . Non erano collegati. Non c'è niente a cui possa paragonarli.

David: Quindi stai dicendo che questi edifici sono di dimensioni colossali.

Corey: Sì, più grandi di qualsiasi altra cosa. . . Non c'è niente fatto dall’uomo con cui li potrei confrontare.

David: Vuoi dire che erano alti delle miglia [km]?

Corey: Miglia.

David: Davvero?

Corey: Era ENORME!

David: Sembravano scolpiti? Ti sembrava fossero costruiti con qualcosa. . .

Corey: Piatti.

David: Quindi era una struttura piatta, con degli spigoli taglienti .

Corey: Giusto. Giusto.

David: Aveva un aspetto pulito e rifinito? O un aspetto rovinato e degradato?

Corey: Sì, sembrava antico.

David: Ok. Wow!

Corey: E rovinato dagli elementi. Siamo sparati giù sul fondo, dove abbiamo visto il flash, e quando ho guardato in su, potevo a malapena vedere la cima dell'edificio.

David: Wow!

Corey: Era enorme. Siamo volati all'interno della caverna che c’era giù sul fondo, e siamo atterrati nella zona in cui Gonzales era arrivato. Era una zona non molto grande, un po’ come una grotta. Le pareti brillavano come se fossero, non so, tipo di natura cristallina.

7 Landing Area

David: Mm.

Corey: E c'erano due cose simili ad obelischi su entrambi i lati di. . . beh, c'era una porta qui, una porta enorme che dava nella parte più ampia della caverna. L'imbarcazione degli Anshar era qui, e poi c'era qualcosa tipo un obelisco, su ciascun lato dell'ingresso della porta, ma non esattamente all'ingresso.

E sopra c’erano delle acca, un po' come sul palo di un totem, salendo. E diventavano sempre più piccole.

8 Close Up Of Bus And Obelisk

David: Ok, capito.

Corey: Quindi, una volta guardato intorno e aver visto quello, ho guardato attraverso l'apertura, e ho potuto vedere un piccolo pezzo della struttura dove stavamo andando. E sembrava vetro tinteggiato.

9 Doorway

David: Anche gli obelischi che hai visto sembravano di vetro?

Corey: Pietra.

David: Pietra. Bene.

Corey: E sembravano più recenti. Non sembravano molto vecchi, ma forse perché erano protetti.

David: L’acca era come scolpita nella pietra? O era in rilievo e avanzava fuori?

Corey: Era scolpita.

David: Ok.

Corey: E poi - boom! - senza preavviso, ecco che appare un essere bianco alto 14 piedi [4.26 m].

10 The Sentinel

E indossa un abito che sembra di plastica bianca, lucida.

David: Wow!

Corey: Sì. E la cosa più interessante era che avevano gli occhi neri, ma avevano il naso. . . Il ponte del naso scendeva, e poi sembrava che andasse all’insù. Come se parte del naso scendesse verso il basso, e quindi questa parte proprio qui [la punta del naso] salisse.

Da vedere era molto strano.
11 Close Up Of Sentinel

David: Quando dici occhi neri, vuoi dire che avevano il bianco degli occhi, o era tutto nero? L'iride era nero?

Corey: L'iride.

David: Nero.

Corey: Giusto.

David: Così hanno un naso molto insolito.

Corey: Giusto. Struttura ossea cesellata, linee molto dritte sulle guance e capelli bianchi, o ciò che passerebbe per capelli.
12 Face Of Sentinel

E sono rimasto un po' scioccato quando è apparso, ma non ha comunicato.

Si è limitato a guardarci e poi ha fatto così con la testa [Corey muove la testa facendo un cenno al gruppo di seguirlo a sinistra] e si è voltato e s’è incamminato attraverso il passaggio.

David: Hai avuto la sensazione che era un essere vivente o una sorta di bio-ologramma o qualcosa del genere?

Corey: Sembrava una sorta di ologramma intelligente.

David: Ok. Quindi gira la testa e dove vi porta?

Corey: Nella caverna più grande dove c’era la struttura di cui avevo visto solo un pezzo.

David: Dunque, quando adesso vedi la struttura, cosa vedi in realtà?

Corey: Beh, mentre passo attraverso e le strutture sembrano crescere man mano che cammino, guardo dentro, ed è simile a una piramide, tranne la base che era probabilmente. . . sai, non era quadrata. Gli angoli si incurvavano l’uno nell’altro.

David: Quindi erano concavi.

Corey: Giusto. E ad ogni punto, ogni angolo, c'era una zona aperta, che saliva molto in alto e poi tornava giù verso il basso mentre curvava. E saliva per circa 300 piedi [91.4 m]. Era davvero alta.

13 Structure In Cavern

David: E hai detto che era come una piramide?

Corey: Sì. Solo che era come una piramide e una torre. Era come la Torre Eiffel, ma aveva la forma di una piramide.

David: Con un angolo di inclinazione più ripida, così, come erano le piramidi russe.

Corey: Sì. Ed era alta oltre 1.000 piedi [914 m].

David: Wow!

Corey: E arrivava quasi fino alla cima della caverna.

David: Com’era il suo livello di conservazione? Aveva un aspetto molto antica e danneggiato?

Corey: Era nuova di zecca. Nuova di zecca.

David: Nuova di zecca.

Corey: Sì.

David: E la stanza in cui si trovava, aveva dei muri di pietra?

Corey: Sì. Era una caverna gigante.

David: Wow! Bene. Quindi, dev’essere stata una cosa sbalorditiva da vedere. Voglio dire, ovviamente non avevi mai visto niente del genere, prima.

Corey: Si cade quasi all'indietro. Si entra e sei semplicemente, voglio dire, guardi in su, e quasi cadi all'indietro.

David: Wow!

Corey: Così abbiamo seguito questo essere, che gli Anshar chiamano la Sentinella, in uno degli angoli dove si arcua.

David: Ok.

Corey: Ci entriamo per un tratto, e poi tutti ci giriamo e guardare la parete di una delle zone d'angolo.

David: Ok.

Corey: E c'è un grande simbolo, che Gonzales aveva descritto. Sembrava una E al contrario che in basso era come una G, che era appiattita nella parte inferiore.

14 Symbol Backwards E

E ci sono altri simboli sugli altri tre angoli che non sono riuscito a vedere bene. E di colpo, il vetro tinteggiato è diventato trasparente, e tutti questi altri tipi di simboli hanno iniziato ad apparire, e poi hanno cominciato a muoversi. Si muovevano di qui [a sinistra], si muovevano di là [a destra], tagliando gli angoli in ogni direzione. Si muovevano semplicemente tutto intorno.

E stavano come pulsando in tutti i diversi colori dello spettro.

15 Pyramid With Symbols

16 Close Up Of Pyramid

David: Wow!

Corey: E sentivo anche dei toni - una vasta gamma di toni lungo la scala delle ottave.

E io ero tipo, va bene. E ho guardato Kaaree, e lei ha alzato il suo piccolo dito magro e ha detto: "Guarda".

David: È come se stai leggendo la posta di altre persone. Ah, ah.

Corey: Oh, non sapevo cosa stesse succedendo.

David: Ah, ah, ah, sì.

Corey: Così ho guardato, e sto guardando, e succede tutto questo, e comincio a farle delle domande, e lei era tipo, "Guarda e basta. Stai attento!"

David: Mm.

Corey: Così ho prestato attenzione e stavo guardando, ma la Sentinella ha comunicato con me, ed è stato più potente dell'incidente con il Draco bianco, in cui mi era entrato [nella mente] con violenza e aveva preso il sopravvento.

17 Sentinel Face

Ho potuto sentire la comunicazione in tutto il corpo allo stesso tempo.

David: Wow!

Corey: E mi ha semplicemente chiesto, "Ti piacerebbe sapere chi eri, chi sei, e chi sarai?" La domanda che mi era già stata chiesta in precedenza.

David: Ah, ah, ah. La stessa domanda che hai detto che hanno fatto a Gonzales, e lui ha detto, "Sì".

Corey: Giusto. Beh, mi sono sentito obbligato. . . Ho detto, "No." E ho visto un movimento con la coda dell'occhio, e Kaaree ha fatto così [Corey avvolge le mani intorno a sé stesso] e ha guardato in basso e aveva un grande sorriso sul volto. Non era sorpresa.

David: Perché senti così enfaticamente che non devi rispondere "Sì" a questa domanda?

Corey: La sensazione che ho avuto quando mi è stato spiegato che cambierebbe la natura di tutti i miei rapporti personali. Ho solo. . . Penso ai miei figli e alla mia famiglia.

David: Quindi, se ricevi questo tipo di download, se ricevi questo ricordo, perché sarebbe una cosa negativa per la tua famiglia o i tuoi figli?

Corey: Non lo so. È solo una sensazione che ho avuto.

David: Quindi forse hai solo un po’ d’ansia per qualcosa che potrebbe cambiare chi sei in modo così fondamentale.

Corey: O forse nel profondo so qualcosa che non so a livello conscio.

David: Ok. Allora vediamo ciò che accade dopo che dici, "No".

Corey: L'essere scompare, tutti i simboli si erano fermati. E gli unici simboli rimasti erano quelli che ho descritto prima.

David: Cioè la E con la G in basso, la E al contrario?

Corey: Giusto. E mentre i simboli volavano da tutte le parti, una delle domande che ho fatto a Kaaree è stata: "È matematica?"

E prima di dirmi di girarmi e guardare ancora, lei era tipo, "Questo è un linguaggio matematico degli antichi."

David: Mm.

Corey: Ed era finito. L'essere è scomparso senza dire una parola. E la struttura è tornata colorata.

E così abbiamo iniziato a uscire e ho cominciato a chiedere a Kaaree, "Cosa è successo?" Sai, pensavo tra me e me, "Tutto qui?"

Mi aspettavo un bel tour delle rovine della razza degli Antichi Costruttori,. . .

David: Certo.

Corey:. . . e mi sentivo deluso. Mollato. E lei mi ha detto che mi erano state impartite delle informazioni e che le avevo ricevute.

David: Quindi forse quello che hai visto era quasi come prendere in mano il telefono su un vecchio modem , 'iiiii', una cosa simile. E in qualche modo sei riuscito a decodificare i dati, ma forse ciò che hai visto non era la soluzione. Era solo il codice o qualcosa del genere.

Corey: Beh, qualsiasi cosa mi sia stata impartita, ho avuto la sensazione che mi sia stato messo un documento zip gigante sul mio disco rigido, e potevo sentire che occupava spazio, ma non avevo la password. Non avevo accesso alle informazioni.

E io le dicevo, "Questo non ha senso. Perché dovrei avere informazioni di questo tipo e non averne accesso? "

E lei ha detto, "Avrà senso nel prossimo futuro."

David: Pensi che forse alcune delle risposte a quella domanda sono lì, magari, su chi eri, chi sei, chi sarai?

Corey: La sensazione che ho avuto è che se avessi risposto "sì" a quella domanda, probabilmente ne avrei avuto accesso in quel momento.

David: Ok.

Corey: Quindi siamo tornati di nuovo alla nave degli Anshar. I due piloti erano tornati all'interno della nave. Erano usciti con noi ed erano rimasti in piedi alla porta della caverna.

Quando siamo tornati, erano già nella nave pronti per partire.

David: Avevano tutti addosso gli stessi abiti da cerimonia che avevano la prima volta?

Corey: No. Indossavano le tute blu.

David: Ok.

Corey: [Karee] ha detto che ora saremmo andati sulla stazione di Saturno.

David: Giusto.

Corey: Così siamo entrati nel vascello degli Anshar e abbiamo decollato ad un alto tasso di velocità passando fuori da dove eravamo entrati. E in pochi istanti, ci siamo fermati, e ho visto Saturno, dalle dimensioni di circa un dollaro d'argento.

E riuscivo a vedere come dei punti bianchi intorno ad esso. Non riuscivo a vedere cosa fossero. Probabilmente erano le lune, o qualcosa del genere.

David: Ok.

Corey: Quindi siamo rimasti lì, in pausa per un momento, e poi ci dirigiamo in uno di quegli spazi di anomalia temporale, proprio come succedeva vicino a Giove, [uno spazio] in cui entravamo per andare alle riunioni della Super Federazione. . .

David: Ok.

Corey:. . . dove si doveva entrare e uscire allo stesso modo. Così entriamo in questa bolla temporale, e di nuovo, tutte le stelle, tutto scompare. È nero come la pece. E tutto ciò che vediamo è la stazione, sembra grande così.

[Corey tiene le dita a una distanza di circa sei pollici (15 cm).] È arrotondata da questa parte, e si allunga e ha qualcosa di simile alla fine e nelle zone lunghe dove tutti i vascelli della Super Federazione sono soliti attraccare. E poi di solito entrano all’interno e camminano fino alla zona rotonda più grande, dove si tengono le riunioni.

18 Saturn Station

Beh, non ce n’era neanche una. Sembrava desolata.

David: Ma in che modo era simile al luogo dove si incontra la Super Federazione?

Corey: La copia esatta.

David: Davvero?

Corey: Era una copia esatta.

David: Ma lì non c’è nessuno.

Corey: Lì non c’è nessuno.

David: La vostra nave era in grado di verificare la presenza di segni di vita o altro?

Corey: Sì. Non c'era niente.

David: Ok.

19 Large End Of The Station

Corey: Così abbiamo attraccato e siamo scesi, incamminandoci lungo i corridoi. Soffitti molto alti, pareti un po' strette, ma i soffitti alti, perché un sacco di esseri che utilizzano queste strutture hanno dimensioni diverse rispetto a noi.

David: Giusto.

Corey: Così abbiamo camminato lungo tutto il corridoio. Siamo usciti nell’atrio, uguale all’altro grande atrio decorativo dell'altra stazione, la stazione di Giove. E lì non c'era nessuno.

Non ho mai visto uno di questi luoghi completamente vuoti.

David: Interessante.

Corey: Siamo entrati nel corridoio principale, e non c’erano tutti i sedili, le zone a ferro di cavallo dove le persone si sedevano. C’era solo un piano aperto.

David: Mm.

Corey: Così entriamo, e ci appare di nuovo una Sentinella.

David: Lo stesso tipo di prima?

Corey: Sembrava esattamente lo stesso.

David: Wow!

Corey: Allora, senza dire una parola, mi è entrato nella mente e subito ha iniziato a mostrarmi tutte queste scene. Vedevo un po' come. . . Era un po' come vedere degli spezzoni di filmati. Ma alcuni di loro erano solo tipo forse meno di un secondo. Alcuni di loro duravano quattro o cinque secondi.

Ma erano solo "pffffffff- pfffff-pfffff" volano intorno come matti.

David: Scene di cosa esattamente?

Corey: Beh, ho visto la mia vita, e ho iniziato a vedere i miei ricordi andando indietro fino alla mia prima infanzia.

David: Dunque è iniziato da dove sei ora e poi è andato indietro?

Corey: Sì. Sì. E ne vedevo soltanto un po’, voglio dire, ho visto mio padre sulla vecchia sedia a dondolo blu che avevamo quando ero un bambino.

Questo è uno di quelli che mi è rimasto in mente. Ma andava tutto così in fretta.

David: Questi eventi sembravano avere per te un significato emotivo o erano commoventi? Erano in qualche modo significativi?

Corey: No.

David: È solo un grande flash.

Corey: Sì. E io ero solo un po', sai, erano stroboscopici. Ne sceglievo un po’ uno o due qua e là.  

E poi abbiamo iniziato a passare attraverso dei ricordi che non erano miei - scene di tempi passati. Erano solo delle cose non facilmente classificabili, ma erano familiari.

David: Hai notato qualcosa che sembrava come a degli edifici medievali o a qualcosa del genere?

Corey: No. All'interno di edifici. Tipo delle abitazioni all'interno, come vedere delle persone e dei flash molto veloci. Non era qualcosa che si poteva prendere e guardare e guardare tutti i dettagli - tutta l’immagine.

David: Mm.

Corey: Una volta finito quello, ho cominciato a vedere delle scene cosmiche selvagge dello spazio aperto di queste sfere tangibili, fisiche, giganti che sembravano estremamente grandi, come la dimensione di una luna, che scaricavano questi enormi lampi di elettricità e distruggevano delle grandi navi che entravano nel sistema solare, distruggevano delle altre grandi sfere, giganti, che stavano entrando, che sembravano tecnologiche.

Ne sono passate tipo delle centinaia di queste scene diverse.

David: Bene. Fermiamoci solo un attimo. Nel secondo episodio di "Deep Space"[Spazio Profondo] qui su Gaia, si parla dei misteri del sistema solare e ci si occupa di Giapeto [luna di Saturno], e dell'idea che la luna Giapeto ha una dorsale molto grande, ha delle caratteristiche geometriche strane, e dell'idea che forse qualcuno l’abbia costruita come una sorta di piattaforma armata.

20 Iapetus

21 Iapetus Ridge

Stavi vedendo questo genere di cose?

Corey: Sì, ma accadeva così in fretta che non ero in grado di affinare tutti I minimi dettagli.

David: Quindi erano delle lune che erano armi?

Corey: Giusto.

David: Wow!

Corey: E poi. . .

David: E hai appena visto, hai detto, molte, molte scene diverse del tipo di tentativi di invasione e. . .

Corey: Sì! Giusto.

David: Le lune sparavano a delle cose che sembravano anche delle lune?

Corey: No, erano delle sfere giganti che sembravano tecnologiche, come astronavi.

David: Oh! Bene. Wow!

Corey: Ma erano davvero grandi.

David: Questo è davvero impressionante.

Corey: Sì, ma era molto sconvolgente vederle in funzione. Mi sentivo in ansia.

David: Ah.

Corey: Mi batteva molto forte il cuore. Stavo. . . respirando sempre più velocemente mentre il tutto avveniva.

David: Ma fermiamoci solo un secondo. Credo che questo sia un punto molto importante, che molto tempo fa mi hai detto che la razza degli Antichi Costruttori le ha costruite apparentemente per formare una griglia di protezione unificata attorno a tutto il nostro ammasso stellare locale in modo che nessuno potesse entrare e invaderci, giusto?

Corey And David 1

Corey: Giusto.

David: E hai anche detto che c'è un enorme portale proprio qui nelle vicinanze che si può attraverso per andare in altre galassie, ciò che lo rende anche una via per un’invasione. Quindi in realtà siamo molto vulnerabili alle invasioni, perché siamo proprio davanti alla porta del ponte levatoio del castello.

Corey: Giusto. E ciò sembra che sia quello che accadeva.

David: Quindi quello [che hai visto] erano tutte le invasioni che sono state respinte. . .

Corey: Giusto.

David:. . . dalle tecnologie intelligenti in queste lune.

Corey: Giusto.

David: Wow! È stupefacente.

Corey: Le due scene che sono seguite sono state. . . Mi hanno veramente turbato. Ho visto Marte, e aveva le nuvole, aveva oceani, aveva dei grandi, suppongo, continenti tipo isole qua e là sulla superficie. Si poteva vedere del verde.

David: Come facevi a sapere che era Marte, se sembrava la Terra?

Corey: Lo sapevo.

David: Ok.

Corey: Sì.

David: Ok, va bene.

Corey: E poi si vede Marte, e poi si vede una di questi sfere che gli passa vicino così, [Corey mostra Marte in posizione fissa e la sfera che si muove e lo passa.] E gli passa vicino, gli spara elettricità e intanto che passa apre un grande varco attraverso il pianeta.

David: Oh, wow!

Corey: E tutta l'acqua diventava vapore, e c'erano tutti i detriti che sparavano via dalla superficie di Marte, volavano fuori dall'atmosfera e via dal pianeta.

E altri detriti diventavano rossi per il calore e ricadevano sul pianeta.

David: Quindi probabilmente stai vedendo miliardi di persone che muoiono mentre questo accade, giusto?

Corey: Sì. E 'stata una sensazione molto sconvolgente.

David: Perbacco.

Corey: E c'era una zona. . . Credo fosse la zona in cui i lampi erano entrati nell'atmosfera. Tutto il vapore usciva dall'atmosfera e si congelava nello spazio, come polvere di ghiaccio nello spazio. E continuava a riversarsi fuori da lì.

David: Ora, in precedenza hai ipotizzato in questo show e nelle discussion private con me che c'era una Super Terra, o sappiamo che c’è stata una Super Terra a causa dei Brilliant Pebbles [Ciottoli Brillanti], giusto?

C'era una Super Terra che è stata fatto saltare in aria, e che a quanto pare era, secondo quanto Gonzales ti ha detto, che la loro migliore ipotesi era che era stato compiuto da una di queste lune armate.

C’era qualche prova del coinvolgimento della Super Terra in questo disastro particolare che hai visto?

Corey: Per qualche ragione la Super Terra, niente di tutto ciò era in una qualsiasi delle scene che mi hanno mostrato. Non ho visto la Super Terra.

Non ho visto la distruzione di un pianeta.

Sembrava si concentrasse attorno a Marte, perché dopo aver visto quella scena, ho visto Marte di nuovo, ma sembrava di più. . . più simile a com’è ora. E ho visto questi flash sulla superficie e poi queste altissime, nuvole scorticanti a forma di fungo. . .

David: Oh, mamma!

Corey:. . . che avevano un bulbo da fungo piccolo piccolo in cima e avevano dei grandi anelli intorno.

David: Intendi anelli di fumo?

Corey: Anelli che sembravano. . . Sì, come fumo. . .

David: Ok.

Corey:. . . che uscivano da loro. . .

David: Wow!

Corey:. . . e dei grandi vascelli ovali, come un ovale schiacciato, partivano in tutte le direzioni. Alcuni di loro erano diretti verso la Terra. Alcuni di loro erano diretti verso l’esterno del sistema solare.

A questo punto mi batteva fortissimo il cuore. Stavo andando in iper ventilazione, allora la scena si è fermata [Corey schiocca le dita] immediatamente. E la Sentinella è scomparsa.

E ho guardato Kaaree, e lei mi stava guardando un po' preoccupata. E mi ha chiesto se avevo bisogno di un momento - se stavo bene.

David: Lei era in grado di percepire ciò che hai percepito?

Corey: Non lo so.

David: Ok.

Corey: Non lo so.

David: Prima abbiamo ipotizzato su come la Super Terra è stata distrutta, e sembrava che quando hai chiesto a Gonzales, che la sua migliore ipotesi era che era stata colpita da una di queste lune armate. Pensi che la Super Terra e Marte siano stati entrambi colpiti da una luna armata durante la stessa guerra, che questi due eventi sono accaduti contemporaneamente?

Perché in passato, sembrava che la tua Intel fosse che era effettivamente accaduto nello stesso periodo.

Corey: Quella è stata la Intel che ho ricevuto, ma come ho affermato, la Super Terra non era proprio nello scenario. Sembrava fosse incentrato su Marte.

David: Quindi è possibile che la Super Terra era stata distrutta, ma che Marte non sia stato distrutto in quella catastrofe come pensavamo.

Corey: Giusto.

David: Ok. In realtà non abbiamo informazioni sufficienti per dire cos’è successo.

Corey: Non c'era nessun contesto reale o incidenza lineare. Erano solo dei flash.

David: Ok.

Corey: Così non sono stato davvero in grado di collocarli [nel tempo].

David: Ok.

Corey: Allora ero piuttosto sconvolto.

David: Ok. Giusto. Ha senso.

Corey: E non è che abbia chissà che emozioni legate a Marte. Così, per qualche ragione, ciò che stava accadendo mi toccava molto emotivamente.

David: Giusto.

Corey: È stato molto sconvolgente. Sai, dopo che Kaaree mi ha chiesto se stessi bene, siamo tornati nel vascello degli Anshar per andarcene. E non mi ricordo. . . Mi ricordo a malapena di aver camminato al Vascello. Il viaggio di ritorno non me lo ricordo proprio, perché stavo lì seduto pensando e visualizzando ciò che avevo visto.

E le ho chiesto di nuovo, ho detto, "Cos’era tutto ciò? Qual era lo scopo? "

E lei ha detto: "Beh, ti è stato impresso un deposito degli Antichi Costruttori."

E io ho detto: "Beh, non riesco a trattenere niente di questa conoscenza.

Non riesco a tirare fuori nessun ricordo da questo deposito, qualsiasi cosa sia. A che serve, se non riesco né a ricordare né a riferirne?"

E lei ha fatto il suo grande sorriso e mi ha detto che avrebbe avuto più senso in futuro, in un prossimo futuro.

David: Beh, se colleghiamo alcuni dei punti delle cose che sono successe in questi aggiornamenti, sembra ci si concentri attorno all'idea che se non ci tiriamo insieme come pianeta, finiremo di nuovo per distruggerci.

E hai visto degli esseri con i teschi allungati, hai sentito da Gonzales del congelamento istantaneo, dei blocchi sopra il suolo. Ora qui vedi questa catastrofe. Vedi che il sole potrebbe fare qualcosa che potrebbe realmente danneggiare la vita sulla Terra a meno che non siamo sulla linea temporale ottimale.

Quindi perché pensi che ti vengano mostrate tutte queste diverse catastrofi precedenti?

Corey: Vorrei tanto potertelo dire. Non ho nessun contesto. Voglio dire, è come ricevere un sacco di informazioni, ma non sai bene come usarle.

David: Non pensi che potrebbe essere come un segnale di avvertimento per noi, adesso? Pensi che queste visioni ti siano state date per avvisarci che queste cose sono successe e che è necessario che lavoriamo di più?

Corey: Potrebbe essere, ma per mettere in guardia le persone mi aiuterebbe avere più dettagli. Ah, ah.

David: Ah, ah. Beh, questi esseri spesso lavorano nel mistero. Non si ottengono tutte le risposte. Ma certo che a me sembra che qui ci siano alcune avvertenze.

Corey: Sì. Ma nel nostro viaggio verso casa, davvero non me lo ricordo. Non mi ricordo di essere passato attraverso il vortice blu per tornare giù al grande hangar. Stavo soltanto . . . Ero lì, e la porta si è aperta, e ci stavamo preparando per uscire.

E io ero . . . Mi sentivo molto svuotato di energia, emotivamente e fisicamente esausto. Mi era difficile camminare. E camminavo dietro a Kaaree.

E poco dopo mi hanno rimandato nella mia stanza - lo stesso metodo con il flash. E indossavo ancora i miei vestiti. Ero esausto. Sono salito sul letto, e mi sono sdraiato, e ho dormito.

E poi, quando mi sono svegliato, prima di andare a interagire con la mia famiglia, prima di riuscirci, sono rimasto lì seduto e ci ho pensato a lungo, ho pensato a tutto quello che era successo. . .

David: Sì.

Corey:. . . e cercavo di accedere alle informazioni che potevo. . . Se qui puoi sentire le informazioni e non riesci ad accedervi, ti senti come se avessi un qualche tipo di problema neurologico, sai. È stata una strana sensazione.

David: E tuttavia ti è stato dato un vertiginoso tour di istantanee delle tue vite passate, a quanto pare.

Corey: Giusto.

David: Allora forse questo è una sorta di fast forward [avanti veloce] o fast backward [indietro veloce] in quel file [archivio] di dati.

Corey: Giusto.

David: Ok.

Corey: Così, sai, è così che è finita. E da allora, ho avuto altri incontri con Kaaree ne "Il Costrutto". E sono stati per lo più di natura personale o su come avrei dovuto interagire con le persone attorno a me in modo che funzionasse al meglio.

David: Di base, essere gentile?

Corey: Sì.

David: Ah, ah, ah. Bene. Beh, questo è stato davvero un viaggio vertiginoso e affascinante,. E qui non mi resta che offrire un’osservazione personale, che sono veramente impressionato di come queste cose si incrocino tra di loro.

Ovviamente c’è qualcuno che vuole davvero che mettiamo insieme questa storia e che la capiamo.

Corey: Sono d'accordo.

David: Quindi ti voglio ringraziare che continui a fare questo lavoro. So che è stato molto duro per te e per la tua famiglia.

E voglio ringraziarvi per la visione. Questa è “Divulgazione Cosmica”. Sono il vostro conduttore, David Wilcock, qui con Corey Goode. E apprezziamo tutto l’aiuto che potrete dare nello spargere la voce sulla Piena Divulgazione.


Politica di utilizzo: Si prega di pubblicare 1/3 di questo articolo e un link a questa pagina per il resto dell’articolo. Si possono fare citazioni prese da altre parti dell’articolo. Gradiremmo che tutti coloro che ri-pubblicano queste informazioni seguino questo standard.

Loading...